Informazioni varie

Sabato 18 maggio 2019:

  • iscrizioni, ritiro pettorali e pacco gara: per tutte le distanze sabato 18 maggio dalle 15:30 alle 18 a Vittorio Veneto presso il Piccolo Rifugio (Via Brandolini Brando, 36, 31029 Vittorio Veneto TV); solo per la GR98 dalle 20:30 alle 22:30 a Segusino in zona partenza. Verrà controllato il materiale obbligatorio, e vi ricordiamo inoltre di non dimenticare il certificato medico, se non lo avete ancora inviato
  • per chi si iscriverà al momento del ritiro pettorale, il costo sarà di: 30€ per la GR26, 55€ per la GR49, 110€ per la GR98
  • Bus navetta dai laghi blu per Segusino ore 20:00 (GR98)
  • prima della partenza potrete consegnare 2 sacche: una andrà alla base vita di passo San Boldo (km 51 circa) e l’altra verrà portata all’arrivo ai Laghi Blu. I sacchi li troverete nel pacco gara
  • punzonatura pettorale GR98 alle ore 22:40
  • Briefing della GR98: alle ore 22:50
  • partenza GR98 ore 23:00

Domenica 19 maggio 2019:

  • iscrizioni, ritiro pettorale e pacco gara per la GR49 e GR26: dalle ore 5:30 alle ore 6:30 presso i laghi blu (via fadalto basso, Vittorio Veneto TV)
  • ore 6:40: punzonatura atleti GR49
  • ore 6:50: briefing GR49
  • ore 07:00: partenza GR49
  • iscrizioni, ritiro pettorale e pacco gara per la GR26: fino alle ore 8:30
  • ore 8:40: punzonatura GR26
  • ore 8:50: briefing GR26
  • ore 09:00: partenza GR26

Materiale obbligatorio

Tutti noi conosciamo le condizioni straordinarie del meteo di questo periodo: sulle creste del Gran Raid, ad oggi, c’è ancora neve e può fare ancora davvero freddo. Vi chiediamo quindi di porre estrema attenzione a tutto il materiale obbligatorio, e a quello che avevamo messo come consigliato a suo tempo, e che ora diventa obbligatorio:

a) scarpe da trail running (devono essere indossate);
b) documento di identità con foto;
c) pantaloni che coprono il ginocchio (meglio se lunghi) e maglia a manica lunga
d) giacca impermeabile con cappuccio adatta a condizioni di maltempo in montagna;
e)telo termico di sopravvivenza;
f) scorta d’acqua ed alimentare alla partenza della gara ed alla partenza da ogni ristoro in misura sufficiente a raggiungere il ristoro successivo (liquidi minimo 1 litro);
g) bicchiere o altro contenitore simile per bere, non ci saranno bicchieri ai ristori;
h) fischietto;
i) berretto o altro copricapo idoneo;
j) lampada (non obbligatoria solo per la GR26);
k) benda per fasciature;
l) cerotti;
m) disinfettante o fazzoletti disinfettanti;
n) telefono cellulare acceso con carica di batteria sufficiente per tutta la gara (il percorso è parzialmente coperto dal segnale).

E’ consigliato (obbligatorio in grassetto) portare con sé il seguente materiale:

  • guanti e indumenti caldi e asciutti in caso di tempo previsto freddo e/o pioggia (molto probabile purtroppo). Intendiamo che abbiate con voi guanti, fascia scaldacollo, e una maglia manica lunga di ricambio nello zaino, oltre a quella che avrete addosso, e a quello che metterete nella sacca per la base vita. Di notte farà freddo, non è un modo di dire, le previsioni parlano chiaro: dicono 2/3 gradi in quota, e il Gran Raid viaggia mediamente sui 1000m di altitudine. Riteniamo fondamentali anche i pantaloni sotto il ginocchio, o perlomeno abbinati a calzini lunghi, in modo da coprire la maggior parte delle gambe. Resta invariato il materiale obbligatorio elencato in precedenza. SENZA TUTTO IL MATERIALE OBBLIGATORIO NON PARTITE
  • occhiali da sole e protezione solare, se il meteo prevede giornata soleggiata (magari!);
  • bussola;
  • denaro per l’eventuale acquisto di generi alimentari;
  • carta del percorso e/o road book e/o traccia gps caricata sullo smartphone.

Per coloro che sono muniti di apparecchio gps c’è la possibilità di scaricare dal sito della gara il file con la traccia del percorso. Vi avvertiremo appena carichiamo sul sito la versione definitiva del tracciato della GR98, che ha inevitabilmente subito delle modifiche. Le altre tracce sono invariate.
E’ consentito (caldamente consigliato) l’uso dei bastoncini, che dovranno essere tenuti per tutto il percorso. Questi devono essere maneggiati in modo da non danneggiare altre persone.
In caso di infortunio od altro imprevisto che impedisca di proseguire, la sicurezza dell’atleta dipende dal materiale contenuto nello zaino. Vi invitiamo a leggere attentamente e a portare con voi le note in caso di emergenza

PREVISIONI METEO (fonte ARPAV) Sabato e domenica ancora incerte.

Infine, un grazie a tutti gli sponsor che hanno creduto nel nostro progetto e ai volontari che si stanno dedicando alla buona riuscita dell’evento, sono tutti persone fantastiche.

Grazie e buon divertimento!

Il Team Gran Raid